Andrea Guardini si impone nella prima tappa in linea del Turul României la TimișoaraOradea di 171 chilometri.

Turul-Romaniei-stage-1-cover
Turul României – STAGE 1

IL PERCORSO

Turul României - Stage 1
© Turul României

 

La tappa era caratterizzata da un percorso vallonato nella prima parte e nella fase conclusiva, con un segmento centrale in pianura, nel quale erano presenti tre sprint intermedi.

LA GARA

Nasce subito un tentativo di due uomini, ripresi  prima dell’ultimo sprint intermedio grazie a lavoro degli uomini del Team del leader della classifica generale e del  GIOTTI Victoria – Savini Due Team.

In questa fase si susseguono molti attacchi, anche da parte degli uomini che aspirano alla vittoria della classifica generale. 

Tutti gli atleti del GIOTTI Victoria – Savini Due Team si schierano in testa al gruppo per neutralizzare i vari  tentativi. L’ultimo fuggitivo, viene riassorbito dal gruppo a circa 25 chilometri dal traguardo. 

LA VOLATA

Si giunge ad alta velocità nel centro di Oradea, con ultimi chilometri caratterizzati dalle curve tipiche dei percorsi urbani.

Si formano i treni per i velocisti con CCC e Bike Aid che aumentano l’andatura per “allungare” il gruppo. 

Andrea Guardini è abituato a questo tipo di arrivi, ultimi chilometri davvero adrenalinici. Nel rettilineo finale, Andrea Flash Guardini riesce ad esprimere tutta la sua potenza. 

Si impone sul traguardo di Oradea precedendo  il Kazako Brussenskiy ed il romeno Eduard Grosu che da oggi è il nuovo leader della classifica generale.

Andrea Guardini Winner stage 1 Turul Romaniei 20

Un arrivo in volata non scontato, sono stati molti gli attacchi durante tutta la tappa e solo una convinta azione del GIOTTI Victoria – Savini Due Team, ha permesso di tenere il gruppo compatto. 

Un plauso va tutti  i ragazzi Viktor Filutâs, Emanuel Onesti, Adriano Brogi, Emil Dima, Johnatan Canaveral, 11° al traguardo e Federico Zurlo che concluderà in decima posizione

Andrea Guardini e Stefano Giuliani tornano a condividere una vittoria, dopo le molte soddisfazioni negli anni passati al Tour de Langkawi e la vittoria “europea” a Viseu al Giro del Portogallo nel 2011.

Vincere non è mai semplice, in questo 2020 ogni giorno di gara è una vittoria. Momenti come questi, vogliono essere un messaggio di resilienza e rinascita per tutti.

#alleniamoilfuturo #antrenamviitorul